Rossetti e Manfrè rilanciano il Messina contro la Cittanovese

Esordio positivo per mister Andrea Pensabene sulla panchina del Messina che, con un gol per tempo, regola 2-0 la Cittanovese, la scavalca in classifica e ritrova il successo dopo tre turni.
Il neo tecnico giallorosso conferma il 4-3-3 ma cambia qualche pedina: davanti al portiere Avella, la novità è Barbera nella difesa con De Meio, Bruno ed Emiliano; a centrocampo Danza è titolare con Buono e Lavrendi, mentre nel tridente restano confermati Crucitti, Rossetti e Arcidiacono.

Comincia subito bene il Messina che, già al 5’, si rende pericoloso con Rossetti che supera un difensore e viene anticipato in angolo al momento della conclusione. Sul corner, palla ancora a Rossetti sul secondo palo, stop e tiro ma Latella respinge con i piedi. I giallorossi pressano ancora e, all’8’, altro angolo di Crucitti per la girata di testa di De Meio, che manda di poco a lato.
La pressione dei padroni di casa si concretizza al 13’, quando Rossetti riceve palla in area, la difende e, quasi dal fondo, lascia partire un diagonale di destro che batte il portiere per l’1-0. Il vantaggio favorisce la manovra del Messina, che controlla una Cittanovese che non si fa vedere mai in avanti. Dopo un contatto dubbio su Emiliano, non sanzionato dall’arbitro, al 33’ il primo tiro degli ospiti con Tripicchio: sinistro dal limite che finisce alto. Al 41’ Lavrendi, da sinistra, crossa sul secondo palo per il colpo di testa di Crucitti che, ostacolato, manda fuori di poco, chiudendo così la prima frazione.
La ripresa continua come il primo tempo e al 4’ è ancora pericoloso il Messina: angolo di Arcidiacono e colpo di testa di Emiliano che, solo, colpisce debolmente e Latella para. Un minuto dopo Crucitti ruba palla al limite, entra in area e conclude ma Latella, con qualche incertezza, salva con l’aiuto di un compagno. È sempre la squadra di mister Pensabene a fare la partita e al 15’ Rossetti salta due uomini sulla sinistra, serva in area Crucitti, che controlla e tira, ma il sinistro è smorzato da un difensore e Latella blocca. La Cittanovese fatica, esce fuori alla distanza e al 32’, su corner di Tripicchio, è Neri a sfiorare il palo. È la migliore occasione dei calabresi che, nonostante la pressione finale, non riescono mai davvero a impensierire Avella e il Messina si difende bene e amministra. Al 41’ ancora Tripicchio chiama Avella a una facile parata su punizione, mentre al 44’ i giallorossi mettono al sicuro il risultato con il duo Manfrè-Arcidiacono: uno-due che mette Manfrè davanti a Latella e l’attaccante non sbaglia. Dopo sei minuti di recupero il Messina torna al successo, meritato, e sale a quota 33, potendo così pensare con più serenità al prossimo match in casa del Roccella.

MESSINA-CITTANOVESE 2-0
Marcatori: 13’ Rossetti, 44’ st Manfrè

Messina: Avella, Barbera (34’ st Saverino), De Meio, Danza (37’ st Cristiani), Emiliano, Bruno F., Arcidiacono, Lavrendi (49’ st Fragapane), Rossetti (40’ st Ungaro), Crucitti, Buono (21’ st Manfrè). A disp.: Pozzi, Vuolo, Puglisi, Bossa. All.: Pensabene
Cittanovese: Latella, Lavilla, Costa (1’ st Djwomoadusa), Sessa (30’ st Cataldi), Cordova, Cianci (11’ st Mazzone), Giaimo, Amato (11’ st Neri), Kacorri (21’ st Biondo), Tripicchio, Paviglianiti. A disp.: Pellegrino, Cataldi, Bruno A., Spanò, Gioia. All.: Ferraro
Arbitro: Bianchini di Terni
Assistenti: Damiani e Galigani di Sondrio
Ammoniti: Buono (M), Danza (M), Lavilla (C), Neri (C)