Il Messina a Piazza Duomo: cronaca di una serata dalle forti emozioni

A poco più di dodici ore dai saluti finali non si spegne l’eco dei cori dei tifosi, che ieri sera hanno abbracciato il Messina nello splendido scenario di Piazza Duomo, davanti a dei simboli della città come la cattedrale e la Vara. La serata organizzata dalla società per presentare alla città tutti i protagonisti della stagione 2019/2020 è iniziata poco dopo le 21.30 ed è stata condotta dal direttore organizzativo e responsabile della comunicazione Davide Manzo, coadiuvato sul palco dall’addetto stampa Giuseppe Fontana. Dopo una breve introduzione sui motivi per cui la società ha voluto organizzare questo incontro in piazza a poco più di una settimana dall’inizio del campionato, doveroso è stato il ricordo del compianto Reno De Benedetto, giornalista al seguito del Messina per oltre 40 anni, scomparso prematuramente due giorni fa. Caloroso l’applauso del pubblico per rendere omaggio a una figura storica del calcio messinese.

In un clima reso da subito emozionante grazie ai cori e all’entusiasmo dei tifosi, è poi cominciata la “sfilata” sul palco dei protagonisti. Lo staff tecnico ha aperto le presentazioni, con il tecnico Michele Cazzarò subito seguito dal preparatore atletico Giovanni Saffioti, dall’allenatore in seconda Vincenzo Murianni, dal preparatore dei portieri Raffaele Cataldi e dal direttore sportivo Antonio Obbedio, tra i più acclamati dai tifosi, che ha voluto salutare la città, promettendo il massimo impegno da parte di tutti, dirigenza, staff e calciatori.

Successivamente a salire sul palco sono stati i componenti di staff medico, settore giovanile e logistica: in ordine Simone Peditto, Giuseppe Musolino, Antonino Trovato, Nicola De Blasi, Giancarlo Quattrone, Nicola Maddocco, Giovanni Lombardo, Carmelo Cutroneo, Paolo Scuderi, Andrea Visconti, Roberto Buttò, Enzo Raimondi, Nino Utano, Salvatore Mastroeli, Enzo Sorrenti e Carlo Morabito. Subito dopo l’arrivo del sindaco Cateno De Luca, che si è detto compiaciuto dall’entusiasmo della piazza.

E’ poi arrivato il momento dei calciatori, annunciati dallo speaker Richard Vitale, partendo dai portieri Alleruzzo, Pozzi e Avella. Quest’ultimo, ai microfoni, si è detto emozionato, definendo Messina “una piazza incredibile”. Poi si è passati ai difensori Alfieri, Lembo, Lo Presti, Romeo, Barbera, Nardelli, Strumbo, De Meio, Forte, Fragapane, Ungaro e Giordano. Proprio Giordano ha voluto sottolineare l’affetto dimostrato dai tifosi e l’emozione dei propri compagni nel salire su un palco davanti alla colorata e calorosa folla di Piazza Duomo. Fragapane, tra quelli accolti con maggiore entusiasmo, ha poi salutato i propri tifosi e concittadini. Spazio poi ai centrocampisti: Capilli, Bonasera, Saverino, Buono, Bossa, Ott Vale e Sampietro, con questi ultimi due a manifestare il loro entusiasmo davanti alla passione del tifo organizzato e a garantire sulla solidità e serietà del gruppo che si è creato durante il lungo ritiro di Chianciano Terme. “Difenderemo questi colori fino alla morte” ha detto il centrocampista argentino. A completare la “sfilata” dei calciatori sono stati gli attaccanti: Cafarella, Orlando, Suma, Siclari e infine i capitani Esposito e Crucitti, il cui ingresso ha scatenato i cori dei tifosi. L’entusiasmo coinvolgente ha contagiato anche Crucitti ed Esposito, che hanno ringraziato tutti i sostenitori presenti e sottolineato l’importanza e il blasone del Messina. La squadra al completo sul palco si è poi avvicinata ai tifosi, cantando con loro e ricevendo un ideale, emozionante e caldissimo abbraccio.

Prima di dare spazio alla dirigenza, commovente intermezzo a sorpresa con Davide Manzo a chiamare sul palco un tifoso giallorosso, tornato da Varese pur di partecipare alla presentazione del Messina. Spazio quindi all’amministratore delegato Paolo Sciotto, che ha portato i saluti e i ringraziamenti della propria famiglia e, visibilmente emozionato dal calore dimostrato dai tifosi verso il Messina, ha confermato la determinata voglia di crescere e far bene da parte della proprietà. Infine spazio ad Antonio D’Arrigo, Pasquale Rando, Giuseppe Cicciari, Giovanni Giliberto, Giovanni Sulfaro, Franco Rao, Pierluigi Parisi, Andrea Ipsaro Passione e Giuseppe Leone per completare anche il saluto al gruppo dirigenziale. Con il direttore generale D’Arrigo sono stati poi svelati i prezzi degli abbonamenti, che hanno accolto il favore dei tifosi, prima dell’ultimo abbraccio di una emozionante e magnifica serata, in cui a trionfare su tutto è stato l’incondizionato amore della gente per questa maglia e questi colori.