Il Messina a Chianciano – Il diario, 29 luglio

Mattina – Consueta seduta delle 9.15 ad aprire la giornata di lavoro del Messina sull’erba del campo di Sarteano. In gruppo c’è anche l’attaccante classe 2001 Francesco Orlando, scuola Sampdoria. Via alla sessione mattutina con il riscaldamento diretto dal professore Giovanni Saffioti. Poi subito lavoro tecnico agli ordini di mister Cazzarò, che ha sfruttato oltre metà del terreno di gioco del campo di Sarteano. A seguire si torna dal professor Saffioti per svolgere un lavoro organico basato sulla resistenza, con blocchi di corse da sei minuti. Nel frattempo i portieri, Michele Avella e Gabriele Alleruzzo, hanno lavorato con il proprio preparatore Raffaele Cataldi, uscendo dal campo oltre un quarto d’ora dopo il resto del gruppo: Lavoro tecnico-fisico, destrezza (doppie e triple parate consecutive) e rilanci con le mani. Intanto i compagni, dopo il consueto lavoro di scarico e un po’ di frutta fresca, si è diretto verso le docce. Si torna in campo alle ore 17.00.

Pomeriggio – Dalle 17.00 il Messina torna in campo a Sarteano per completare la giornata di lavoro. I ventisei ragazzi del tecnico Cazzarò, dopo la sessione mattutina, hanno svolto il quarto allenamento dall’arrivo a Chianciano Terme. Il professore Giovanni Saffioti ha guidato il la squadra durante il riscaldamento di attivazione con esercizi pre-atletici prima della divisione in due gruppi: da una parte forza funzionale con cavi elastici e TRX, agli ordini proprio del preparatore atletico, mentre dall’altra mister Michele Cazzarò, coadiuvato dal suo vice Vincenzo Murianni, ha guidato la sessione tecnico-tattica. Tra i pali, invece, il preparatore dei portieri Raffaele Cataldi ha simulato varie situazioni per allenare il gioco coi piedi degli estremi difensori Avella e Alleruzzo. Prima del consueto lavoro di scarico, breve partitella a metà campo a buon ritmo per i ragazzi, che domani torneranno in campo a Sarteano alle 9.15